Nuova policy

Policy del blog, da qui a un tempo x

lunedì 9 marzo 2015

Al Nusra e al Qaeda

Era girata, qualche giorno fa, una bomba (o almeno partiva per essere tale, poi come molte volte quando si parte a razzo, si finisce a cazzo) di Reuters, che raccontava, citando diverse fonti sul posto, l'imminente abbandono dell'universo qaedista da parte di al Nusra ─ il gruppo che è l'affiliazione siriana di al Qaeda.

Se n'era scritto su Formiche: poteva essere una grande notizia, da prendere con le molle è vero, e infatti era stato specificato più volte che era il caso di attendere ulteriori conferme, pur credendo nella buona reputazione dell'agenzia britannica. (La cosa strana, forse, riguarda il come mai nessuno in Italia ne aveva scritto: non dico di andare dritti alla notizia, ma almeno qualche riga per dire che c'era questa cosa, di cui una delle migliori agenzie al mondo stava parlando).

Da ieri sera, circola uno statement ufficiale di al Nusra, che smentisce Reuters e che dice che il gruppo non lascerà al Qaeda, che ho personalmente retweettato da Daniele Raineri ─ il bravissimo giornalista del Foglio, anche lui scettico fin da subito sullo scoop.

Il documento era in arabo: qui c'è una traduzione migliore di quella di Google.


Nota: dal mio punto di vista, credo che fare informazione significhi questo. Verificare e dare le notizie quando arrivano da fonti affidabili ─ Reuters è una di queste ─, magari con una linea condizionale se sembrano un po' strane (ma certe volte la realtà è molto strana, quindi...), e cercare ulteriori verifiche, fino alla fine. Poi, eventualmente ci fosse qualcosa che non  va, o non è vera, chiarire e punto.


Nessun commento:

Posta un commento

Commenta quel che vuoi o come vuoi. Ma cerca di mantenere quella che i più fighi chiamano "netiquette" e che qui chiamiamo "buon senso". Se poi riesci a dire anche qualcosa di intelligente, meglio.
Grazie