Nuova policy

Policy del blog, da qui a un tempo x

lunedì 19 maggio 2014

La Libia che cade a pezzi

Spari davanti al Parlamento. Elicotteri che bombardano Bengasi. L'incubo della guerra civile torna in Libia. E ha un nome: Khalifa Haftar. Il punto su quello che succede a pochi chilometri della coste siciliane, l'ho fatto su Formiche.



Nessun commento:

Posta un commento

Commenta quel che vuoi o come vuoi. Ma cerca di mantenere quella che i più fighi chiamano "netiquette" e che qui chiamiamo "buon senso". Se poi riesci a dire anche qualcosa di intelligente, meglio.
Grazie