Nuova policy

Policy del blog, da qui a un tempo x

lunedì 20 gennaio 2014

Su Obama, con consapevole ritardo

Parlare del piano di riforme previsto da Obama per l'Nsa, era quasi inutile. Tanto tutto era previsto, tanto tutto era scontato, tanto tutto è rimasto - più o meno - fermo a come era primo.

Il tipico Obama: sollevare dalla sua parte i titoli dei giornali, annacquare con la retorica certi argomenti, per poi perseverare nello status quo. Se questo è in fin dei conti condiviso, o profondamente odiato, dal presidente, è un altro punto di discorso: o meglio un'altra questione proprio, spesso annientata dal realismo con cui Obama affronta certi argomenti. 

I droni restano alla Cia, senza veti e senza troppe controffensive anche se il Commander in chief li avrebbe voluti sotto al Pentagono; l'Nsa continuerà il suo programma, anche se forse Obama si è reso conto degli eccessi raggiunti.

Queste le due cose che hanno contraddistinto la scorsa settimana e che per certi versi, riassumo tutto il «Classico Obama», come l'ha definito Christian Rocca.

Ne ho scritto per Formiche, se vi va: "Obama e riforma Nsa: un paio di riflessioni ancora".
 



Nessun commento:

Posta un commento

Commenta quel che vuoi o come vuoi. Ma cerca di mantenere quella che i più fighi chiamano "netiquette" e che qui chiamiamo "buon senso". Se poi riesci a dire anche qualcosa di intelligente, meglio.
Grazie