Nuova policy

Policy del blog, da qui a un tempo x

giovedì 16 gennaio 2014

Apple rimborsa i genitori

Ok: chiunque abbia a che fare con un bambino - figlio, nipote, amico, che sia - ha avuto automaticamente a che fare con un problema: l'acquisto, a nostra insaputa (come disse il saggio), delle estensioni di app o giochi su iPhone e iPad.

Apple ha patteggiato un rimborso di 32,5 milioni di dollari con la Federal trade commission (Ftc) americana - mezza antitrust, mezza tutela dei consumatori. Restituirà i soldi ai poveri adulti inconsapevoli (si dice che è state depositata una denuncia di una madre che avuto un addebito di 2600 dollari sulla carta di credito, tutte estensioni della stessa app, comprate dalla figlia).

La cosa riguarda solo gli utenti statunitensi, per il momento: ma Ftc lotta insieme a noi.


Nessun commento:

Posta un commento

Commenta quel che vuoi o come vuoi. Ma cerca di mantenere quella che i più fighi chiamano "netiquette" e che qui chiamiamo "buon senso". Se poi riesci a dire anche qualcosa di intelligente, meglio.
Grazie