Nuova policy

Policy del blog, da qui a un tempo x

lunedì 16 dicembre 2013

I Forconi e le bufale ungheresi

In un'intervista di pochi giorni fa, uno dei leader del movimento dei Forconi ha definito il premier ungherese Viktor Orbàn un uomo che «sta liberando il Paese». Il riferimento è passato un po' sottotraccia e si rifà ad una serie di argomentazioni che considerano l'Ungheria un modello da seguire per uscire dalla crisi: un Paese in grado di "liberarsi" degli oneri dell'Unione europa, del Fondo monetario internazionale e della Banca centrale europea.

Se n'è parlato molto, da un po' di tempo: molti dati sono inesatti, altri parziali, dunque cosa c'è di vero dietro certe considerazioni? Orbàn si è in realtà ribellato alla Troika? L'Ungheria funziona bene dal punto di vista economico? E per ciò che riguarda la vita dei propri cittadini? Cercare una risposta oggettiva a questa risposte, potrebbe ri-inquadrare le politiche di Orbàn all'interno di un quadro più modesto - e per molti aspetti pericoloso.

Ne ho parlato in un post per Formiche: "I Forconi e l'Ungheria".

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta quel che vuoi o come vuoi. Ma cerca di mantenere quella che i più fighi chiamano "netiquette" e che qui chiamiamo "buon senso". Se poi riesci a dire anche qualcosa di intelligente, meglio.
Grazie