Nuova policy

Policy del blog, da qui a un tempo x

lunedì 25 novembre 2013

The man who used to walk on water

Sull'Economist c'è un duro editoriale contro Obama.

Anche se ha ereditato la crisi economica e non è stato responsabile del comportamento dei repubblicani sul rischio default, dice il settimanale inglese che «il tempo delle colpe agli altri è finito». L'Obamacare che non funziona è solo un punto. L'accusa è sull'incapacità di trovare relazioni all'estero - poco amato dai leader di Israele e Arabia Saudita, scarso nel ruolo di pivot asiatico, goffo sulla Siria, e distratto con l'America latina. E in casa non va meglio: secondo gli inglesi sarebbero pochi i pranzi con i leader democratici al Congresso, con i quali avrebbe rapporti molto distaccati: crisi personale, di credibilità e di affidabilità che si rispecchia nei sondaggi.

Ma, prosegue il settimanale, ancora le possibilità di tornare a giocare il ruolo di primo attore sono ampie, senza la necessità di «camminare sulle acque», ma lasciando lo Studio Ovale  «famous for what he did, not just what he was».

(h/t #nightreview)


Nessun commento:

Posta un commento

Commenta quel che vuoi o come vuoi. Ma cerca di mantenere quella che i più fighi chiamano "netiquette" e che qui chiamiamo "buon senso". Se poi riesci a dire anche qualcosa di intelligente, meglio.
Grazie