Nuova policy

Policy del blog, da qui a un tempo x

domenica 10 novembre 2013

Il ciuffo alla francese

Ieri, nonostante il blitz diplomatico - su invito dell'Alto rappresentante per la politica estera e la sicurezza comune dell'Unione Europea, Catherine Ashton - del Segretario di Stato John Kerry, è saltato il tavolo dei negoziati tra gli Stati membri permanenti del Consiglio di sicurezza dell'Onu (più la Germania) e l'Iran.

Non c'è stato un accordo sullo stop alla corsa nucleare del Paese asiatico, rimandato in extremis anche per le pressioni francesi ad imporre condizioni più stringenti. Il peso di Parigi nel far saltare il tavolo, è stato riconosciuto da diversi analisti, ma la situazione sembra comunque aperta e lo stesso ministro degli Esteri iraniano, Javad Zarif, si sarebbe detto fiducioso nel trovare un'intesa già dal prossimo appuntamento - fissato per il 20 novembre.

A proposito di Iran, su Donneruopa c'è un bellissimo affresco del Paese, scritto da Tiziana Ragni che ha vissuto la condizione delle donne locali e quelle delle ospiti straniere, direttamente sul posto. Si intitola "Se per le donne iraniane la rivoluzione è anche un ciuffo che avanza".


Nessun commento:

Posta un commento

Commenta quel che vuoi o come vuoi. Ma cerca di mantenere quella che i più fighi chiamano "netiquette" e che qui chiamiamo "buon senso". Se poi riesci a dire anche qualcosa di intelligente, meglio.
Grazie