Nuova policy

Policy del blog, da qui a un tempo x

domenica 24 novembre 2013

Popping crease

Giovedì il sospetto attacco drone statunitense che ha colpito un seminario islamico (cinque morti, due insegnanti e tre studenti) nella regione nord occidentale del Pakistan di Khyber Pakhtunkhwa - dove si è sospettata la presenza di Sirajuddin Haqqani, leader della rete Haqqani dei talebani afghani-linked e probabilmente uno dei tre "studenti", che a quel che si sa sarebbero stati combattenti afgani.

Oggi Imran Khan ha guidato la protesta nella provincia - che il suo partito Tehreek-e-Insaf governa - contro gli Stati Uniti, bloccando una strada che permette il trasporto dei rifornimenti alla truppe Nato dentro e fuori l'Afghanistan.

Che gli attacchi con i droni siano avvenuti fuori della regione rurale del Nord Waziristan, in una zona densamente abitata come quella di Khyber Pakhtunkhwa è una rarità. Le proteste, invece, ormai sono diventate una cosa abituale.


Nessun commento:

Posta un commento

Commenta quel che vuoi o come vuoi. Ma cerca di mantenere quella che i più fighi chiamano "netiquette" e che qui chiamiamo "buon senso". Se poi riesci a dire anche qualcosa di intelligente, meglio.
Grazie