Nuova policy

Policy del blog, da qui a un tempo x

lunedì 7 ottobre 2013

Il vero Breaking Bad

Sì, va bene Breaking Bad lo stiamo vedendo o rivedendo tutti: anche quelli che non sono corsi al finale in madrelingua e aspettano pazienti che lo trasmetta Sky - che come fai ad essere paziente su una cosa che parla di metanfetamine, mi chiedo?

Ma che c'è di vero in giro per il mondo, della roba di cui parla il telefilm di Gilligan?

Tutto, è la risposta: dalla preparazione casalinga del professor White, alle ricette, alla diffusione, agli effetti. Oltre ad essere letteratura, la serie AMC è uno taglio a vista di un mondo sempre più in evoluzione. La crystal meth è una gran droga - per gli effetti, si intende - a sentire quello che si dice in giro. La sua diffusione si sta moltiplicando, ormai non è più governabile e i picchi vengono superati mese dopo mese. I sequestri annuali sono aumentati con un trend esponenziale negli ultimi anni: basta pensare che in tutta Europa, nel 2007 ne furono sequestrati circa 340 kg, nel 2011 negli Usa la quantità fu di 54 tonnellate - su 88 globali - cioè 150 volte di più.

La meth è un droga tremenda: le conseguenze fisiche - e psicologiche - sono devastanti, tant'è che diversi paesi hanno avviato campagne comunicative anche molto forti (alcune qui) per allontanare dall'uso.
Ho iniziato ad usare crystal meth quando ero al liceo. Prima ancora che il primo semestre finisse, il meth diventò un problema tale che dovetti abbandonare gli studi. Dopo aver passato ore a guardarmi allo specchio e punzecchiarmi, mi ero ridotta a sembrare una che ha la varicella. Passavo tutto il mio tempo facendomi di meth, o cercando di procurarmelo.
La faccia sfigurata da cicatrici - tipo varicella, come si descrive Anne Marie, tossicodipendente di meth -; l'inconfondibili "oral meth", la bocca con i denti marci che segna i consumatori nel tempo;  le crisi isteriche e gli scatti d'ira incontrollabili che hanno portato i tossici in crisi d'astinenza fino a commettere omicidi - "si vive per la meth", dicono.

In strada la chiamano in diversi modi, sia che si tratti di meth, polvere inodore biancastra, solubile in acqua o da pippare (Beannies, Brown, Eroina da fumo, Crank, Cristallo, Crack, Tick tick, Tweak, Wash, Polvere gialla); sia che si tratti della forma cristallizzata, la crystal meth (Batu, Blade, Crystal, Vetro, Ghiaccio, Quarzo, Shabu, Shards, Killer-weed, PCP, Fenciclidina, Supergras) cristallia chiari simili al ghiaccio, comunemente fumati.

Sulla diffusione e il commercio globale, ho scritto un pezzo per The Post Internazionale.




Nessun commento:

Posta un commento

Commenta quel che vuoi o come vuoi. Ma cerca di mantenere quella che i più fighi chiamano "netiquette" e che qui chiamiamo "buon senso". Se poi riesci a dire anche qualcosa di intelligente, meglio.
Grazie