Nuova policy

Policy del blog, da qui a un tempo x

lunedì 16 settembre 2013

Siamo tutti davanti a un cantiere

Oggi qua è tutto chiuso. Che io ho un po' da fare e tutto quello a cui mi posso dedicare di diverso rispetto a quello che "devo fare", è guardare il cantiere di "raddrizzamenteo" della Costa Concordia.

Che credo sia uno spettacolo unico. E mi dà una sicurezza: poter fare come i vecchietti in pensione che stanno davanti ai cantieri delle buche delle strade e guardano gli operai e spesso gli danno anche consigli.

il raddrizzamento
La sensazione è piacevole: a me i pensionati che guardano i cantieri, han sempre messo serenità. Mi fanno sentire a casa, perché se ci pensi bene, solo in Italia ci sono quei pensionati. In Inghilterra starebbero al pub, per dire, eccetera. O forse no?

E poi se volessi dare al post un carattere graffiante, squarciare il sociale, lottare per la mia generazione avvilita, potrei anche dire cose tipo "è l'unico modo che quelli come, trentenni, potranno godersi una qualche sensazione su come si sta in pensione", che "noi in pensione non ci andiamo" fino a un molto gonzo "e ci avete violentato il futuro".

Ma vi lascio in pace, perché in fondo, al di là di quello che dicono alcuni, sulla Concordia abbiamo poggiato un pezzo di storia futura, e ci piace un po' a tutti sapere come va a finire.

A quelli come me che montavano e smontavano i Lego - che io non so come mai chiamavo "La-lego" - certa roba piace anche un po' di più.

Altra sensazione di casa: oggi siamo tutti ingegneri navali. Un popolo di velisti quando c'è l'American's Cup, di commissari tecnici quando gioca una qualsiasi delle squadri nazionali, di sondaggisti prima degli scrutini e di quel che volete eccetera eccetera. Siamo noi, io sono uno di quei noi. Mi piace anche, certe volte. È una sensazione calda, accogliente, come la casa quando torni, in queste prime e fresche serate che annunciano l'autunno - e sono stato anche poetico, cosicché 'sto post dentro ha tutto, dall'attualità al taglio sociale, dalla riflessione personale all'emozionalità con un po' di scienza e di zucchero e la pillola va giù. O forse, non è così solo in Italia?

Perché a me, proprio proprio, sarebbe piaciuto stare lì al molo e ci avrei passato la giornata. (E giù adesso, col bisogna lavorare, produrre, eccetera, ché "poi non ti lamentare se non vai in pensione").

Link (per chi dovesse essere interessato e magari non ce li ha):
- lo streaming del Post
- un bell'articolo di CNN su diverse cose
- la vignetta di Makkox che sfotte quelli (come me) che ancora ci scherzano su Twitter
- cos'è il parbuckling

Il resto del mondo che guarda il cantiere (via Giornalettismo)
Perché poi, al di là di inutili snobismi, eccoli tutti attaccati alla rete arancione, in scarpe ortopediche, pronti a dar consigli su come fare e come no, con in mano il quotidiano sportivo e la mezza filetta per pranzo.

El Pais - “Si cercherà di raddrizzare la nave da crociera “Costa Concordia”. I resti della nave, nufragata più di un annop e mezzo fa davanti alla costa dell’isola del Giglio verrà rimossa, “intanto le barche e i gommoni lasciano il porto per raggiungere calette incontaminate, alla ricerca di un orizzonte i cui non vi sia il costante ricordo della tragedia”.



La Vanguardia - I lavori per raddrizzare la Costa Concordia Cominciano lunedì. Dopo il traino a Grosseto , lo smontaggio della bave potrebbe durare un anno, dicono gli ingengneri



Le Monde - La Costa Concordia viene raddrizzata e fatta galleggiare: «Non sarà uno show», ha avvertito il capo della protezione civile italiana Franco Gabrielli.



Die Welt - Poochi giorni prima della rotazione della Costa concordia, il quotidiano Die Welt racconta la storia di Elio Vincenzi, che perse la moglie durante il naufragio della nave da crociera.



Spiegel online - Nessuno ha mai provato a recuperare un relitto di una nave grande come la Costa Concordia e per farlo vi è un solo tentativo disponibile



Telegraph - “Gli esperti hanno minimizzato la possibilità che l’enorme nave da crociera potrebbe rompersi a causa delel enormi forze che verranno esercitate su di essa, ma hanno ammesso che fino a qualche mese fa il piano per raddrizzare la barca era sembrato folle“-




Huff Post- La Costa Concordia vista dall’alto. La rotazione della Costa Concordia deve avvenire prima della fina di settembre perchè man mano che ci si avvician verso la fine dell’anno il rischio di trovare brutto tempo aumenterà.



The globe and mail - Le aziende italiane scommettono sull’operazione di salvataggio della Costa Concordia. “Se il salvataggio avrà esito positivo, i progettisti e gli operatori che hanno lavorato all’operazione verranno considerati degli eroi, se non ce la faranno – e c’è qualche possibilità che il relitto si spezzi durante l’operazione – , l’Italia dovrà affrontare l’ennesimo imbarazzo.



Guardian - Recupero della nave da crociera Costa Concordia, ora siamo pronti. “Una volta che il relitto verrà raddrizzato, non è ancora chiaro che fine farà”



NBC - Secondo l’assicuratore Munich Re, la perdita dell’assicurazione in seguito all’incidente potrebbe superare 1, 1 miliardi di dollari. Quasi la metà della cifra che è servita per coprire i costi dell’operazione di recupero.



Paris match- Il costo dell’operazione è stata stimato intorno ai 300 milion di dollati




Nessun commento:

Posta un commento

Commenta quel che vuoi o come vuoi. Ma cerca di mantenere quella che i più fighi chiamano "netiquette" e che qui chiamiamo "buon senso". Se poi riesci a dire anche qualcosa di intelligente, meglio.
Grazie