Nuova policy

Policy del blog, da qui a un tempo x

giovedì 12 settembre 2013

I tifosi del Celtic salutano Stiliyan Petrov

L'8 settembre al Celtic Park di Glasgow si è giocato un Charity Match  per raccogliere fondi in favore della fondazione di Stilyian Petrov.

Petrov è stato uno dei giocatori bulgari più forti della storia, ha giocato 8 stagioni con il Celtic Glasgow e poi sette anni all'Aston Villa, prima di scoprire - il 30 marzo 2012, ebbe un malore dopo una partita persa con l'Arsenal - di essere affetto da leucemia.

Lo scorso anno in maggio, ha annunciato il ritiro: nel 2013 non ha praticamente mai giocato, per lottare contro il male che lo sta affliggendo. "Lascio l'unica vita che ho conosciuto" fu il suo commento. 

Quella volta, sette giorni dopo l’addio, al Villa Park (la sua ultima squadra fu appunto l'Aston Villa), seduto in tribuna, Petrov sentì lo stadio mormorare e poi lo vide alzarsi in piedi per battere le mani, trentaquattromila e settecentoquaranta persone unite in un applauso al minuto 19, il suo numero di maglia. Così fu per tutto l'anno: ogni maledetto diciannovesimo minuto, dall'Holte End s'alzava l'applauso e poi via tutto lo stadio.

Stavolta in occasione della partita in suo onore, lo "You'll never walk alone" dedicatogli dai tifosi dei Bhoys - lui solo in mezzo al campo, i figli che gli corrono incontro: una delle cose più commoventi e struggenti che mi sia capitato di vedere in questi tempi.



Nessun commento:

Posta un commento

Commenta quel che vuoi o come vuoi. Ma cerca di mantenere quella che i più fighi chiamano "netiquette" e che qui chiamiamo "buon senso". Se poi riesci a dire anche qualcosa di intelligente, meglio.
Grazie