Nuova policy

Policy del blog, da qui a un tempo x

venerdì 2 agosto 2013

Sulla condanna di Berlusconi

Non prendiamoci in giro, quello di ieri è un giorno che segna la storia del nostro Paese. Lo si diceva anche, mentre si attendeva la lettura della decisione della Suprema Corte di Cassazione.

La condanna per Silvio Berlusconi è arrivata alle 19:42 dopo una seduta lunghissima, in totale 55 ore. Già questo, di cui tutti stanno parlando, basta per capire le dimensioni di quel che è successo e che sta succedendo e - non illudiamoci - succederà.

Vale dunque la pena, più che aggiungere ulteriori considerazioni personali, tenere qui una specie di diario, una raccolta, di tutto quello che di interessante viene detto - cioè di tutto ciò che vale la pena ricordare.

Ecco i link (come ovvio, in continuo aggiornamento):

- Il video della lettura della sentenza, come documento storico (Ansa).
- Le altrettanto storiche parole con cui Berlusconi ha commentato la sentenza su Rete4 (Repubblica) e il testo completo (Linkiesta)
- Le note del Partito Democratico e del Quirinale sulla sentenza e quella del Governo.
- Luigi Ferrarella sul CorSera, parla di un Berlusconi "non più candidabile" politicamente  - rischia anche il titolo da "cavaliere".
- La BBC parte raccontando il video messaggio
- Per CNN Alberto Nardelli si chiede se questa è la fine del "cavaliere"
- Il Telegraph dice che Berlusconi ha reagito rabbioso nel video dopo la sentenza
- Rachel Donadio per il New York Times fa un lucidissimo ritratto della situazione attuale in Italia
- L'ampio spazio dedicato dal Guardian
- Al Jazeera riflette sul fatto che questa è la prima condanna, anche a causa del lento sistema giudiziario italiano.
- Le Monde riporta in grafica, l'evoluzione nel tempo dei processi di Berlusconi
- Anche Le Figaro coglie l'occasione per fare un excursus sulla vita del Cavaliere
- L'analisi politica del Die Zeit, secondo cui il verdetto non dovrebbe far cadere l'alleanza di governo
- Lo Spiegel mette come apertura un commento di Fabian Reinbold in cui si parla dell'ossessione degli italiani verso Berlusconi
- Anche su El Pais si dà spazio al video ed alla dichiarazione in cui Berlusconi afferma di "essere vittima di una persecuzione"
- L'infografica su tutti i processi di Berlusconi, in corso e non (Repubblica)
- Il fact cheking al video di Berlusconi (Wired)
- Il motivo della condanna, spiegato molto bene con un cartello (Soldionline)
- Concita De Gregorio su Repubblica, con un gran editoriale parla di "mesta messa in scena".
- Ilvo Diamanti su Repubblica parla del timore di nuove elezioni.
- Al solito uno straordinario Filippo Sensi su Europa
- Sul Sole 24 Ore, Stefano Folli elenca le due possibili opzioni a cui ci si trova davanti.
- Sergio Romano per il CorSera, sull'isolamento di quel pezzo di Pdl che si ostina a difendere il capo
- Sul blog che cura per la Stampa, Jacopo Iacoboni sulla triste e felliniana atmosfera intorno a via del Plebiscito

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta quel che vuoi o come vuoi. Ma cerca di mantenere quella che i più fighi chiamano "netiquette" e che qui chiamiamo "buon senso". Se poi riesci a dire anche qualcosa di intelligente, meglio.
Grazie