Nuova policy

Policy del blog, da qui a un tempo x

martedì 6 agosto 2013

Dove cinguettano i potenti

Pochi giorni fa, è uscito lo studio Twiplomacy 2013 - il senso è "la diplomazia su Twitter" - condotto dalla società di comunicazione Burson-Marsteller. 

Lo studio fotografa l'attività degli account di 505 leader istituzionali di 153 paesi: vale a dire capi di Stato e di Governo, ministri, amministrazioni, ministeri e istituzioni in tutto il mondo.

Dallo studio emerge che il ruolo di Twitter sta diventando centrale non solo nei rapporti comunicativi tra istituzioni e cittadini - d'altronde di questo ce se può accorgere anche con dati meno quantitativi - ma anche nei rapporti diplomatici tra paesi, anche se questo aspetto risulta ancora in via di definitivo sviluppo. 

Lo studio inoltre sottolinea i diversi metodi comunicativi dei diversi leader e descrive in una carrellata, i più seguiti, i più influenti, i più conversazionali, e via dicendo.


Di questo ho scritto su The Post Internazionale. L'articolo è al link:




Nessun commento:

Posta un commento

Commenta quel che vuoi o come vuoi. Ma cerca di mantenere quella che i più fighi chiamano "netiquette" e che qui chiamiamo "buon senso". Se poi riesci a dire anche qualcosa di intelligente, meglio.
Grazie