Nuova policy

Policy del blog, da qui a un tempo x

venerdì 17 maggio 2013

Pigrizia di un venerdì 17

Ieri Zanda ha dichiarato che Berlusconi in base a una legge del ’57, non andrebbe neppure ammesso a Palazzo Madama, in quanto "concessionario" di servizi pubblici. Ha usato il termine "ineleggibile".
Su questo si sta avvinghiando pigramente, come una lap dancer all'ora di chiusura del locale, la polemica politica di questo momento. I media gli danno molto più fiato, di quello speso dallo stesso Berlusconi. E Berlusconi non replica forte, perché sa bene che questo non è affatto lontanamente il punto politico.
Altra questione, invece, riguarda il Pd e il come mai nessuno là al Nazareno non sia esploso contro Zanda. Perché prima di dire certe cose, sarebbe bene contare fino a dieci: anche perché Zanda occupa un ruolo, diciamo così, di primo piano, essendo il Capogruppo al Senato.

A meno che, non ci sia una tattica politica: tattica?

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta quel che vuoi o come vuoi. Ma cerca di mantenere quella che i più fighi chiamano "netiquette" e che qui chiamiamo "buon senso". Se poi riesci a dire anche qualcosa di intelligente, meglio.
Grazie