Nuova policy

Policy del blog, da qui a un tempo x

venerdì 15 marzo 2013

La lupa a Roma

Si chiama Gessica Rostellato ed è le neo-deputata siciliana del M5S, che oggi si è presentata a Montecitorio con al seguito figlio di un anno e compagno. 
Necessità quotidiane, quelle delle cure del bebè, che non potevano essere rimandate, dice lei.
Immagine, dico io:messaggio.
Avviso che il mio intento, non è quello di far polemica: ci sarebbero gli estremi, ma non è quello che voglio. Quello che voglio fare, invece, è analizzare la forza dell'immagine. 
Licia Ronzulli all'europarlamento
fece meno notizia e per i più scettici,
verrebbe da dire che il motivo
era che lei sta col Pdl.
Tutti capiranno che con uno stipendio da 11mila euro mensili ci si può permettere ben altro di una tata che custodisca il proprio figlio, quando si è chiamati al dovere - dovere supremo, aggiungo. Tutti sanno che la cosa dell'allattamento non passa: esistono tiralatte, utilizzati da molte mamme che non hanno il privilegio di poter portare il proprio pargoletto al lavoro - perché nessuno organizzerà per loro (e per i propri compagni) stanze ad hoc, né tanto meno darà loro il permesso di staccarsi dall'impegno nel momento dell'allattamento. Sarebbe bello se fosse, ma non è così per un'ampia percentuale di lavoratori:  e questo - adesso sarò polemico - è di per sé un benefit.
Ma quello su cui mi voglio soffermare, è l'aspetto premiante dell'immagine. Passaggio su cui Grillo ha giocato e sta giocando tante delle sue carte. Una mamma che entra proteggendo il proprio figlio dall'assalto mediatico, che porta un bambino - un giovanissimo - nel luogo da sempre deputato al controllo ed al potere, gerontocratico e maschilista (anomalia ormai forse solo nostrana) e che relega il marito a partner gregario e baby sitter. Rivincita sociale, sottolineatura potentissima, che permette di invertire e sovvertire completamente quegli assurdi preconcetti storico-sociali basati sul fallocentrismo dei ruoli direttivi tutti in una volta.  
Eccellente l'interpretazione. Eccellente il messaggio nascosto dietro quell'immagine. Ma non fatemela passare per un necessità.

P.S. Per mia onesta intellettuale, va detto che la Rostellato era andata in Parlamento con il figlio un paio di giorni fa, ieri invece si è presentata con figlio a seguito Loredana Lupo, anche lei M5S, solo che il figlio è più piccolo. Il discorso sul messaggio non cambia cambiando l'ordine degli addendi, ma andava detto.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta quel che vuoi o come vuoi. Ma cerca di mantenere quella che i più fighi chiamano "netiquette" e che qui chiamiamo "buon senso". Se poi riesci a dire anche qualcosa di intelligente, meglio.
Grazie