Nuova policy

Policy del blog, da qui a un tempo x

mercoledì 16 novembre 2011

Senza polemiche

Sia chiaro, felicissimo che Berlusconi abbia lasciato. Spero per sempre, la politica italiana.
E sia anche altrettanto chiaro, che io sono un tecnico - almeno è quello con cui la gente definisce quelli come me - e tendenzialmente, oltreché di formazione, sarei molto più indirizzato ad apprezzare i tecnici. Anche al Governo, perché no?! Sarebbe bello che un Governo fosse composto da "luminari" nei vari settori. Certo, meglio di una velina alle Pari Opportunità, si può fare di sicuro: anche senza scomodare dei geni.
Sarebbe bello quindi, che la parola "Tecnico" andasse  di default con "Governo" (intendendo la parola "default" così come la conoscevamo, prima che qualcuno  ce la stostituisse a "bancarotta", che non andava bene per uno Stato e doveva essere intercambiabile con qualche termine più tecnico; appunto. Insomma voglio dire "predefinito".). Nel senso che nei Governi ci fossero, nei vari Ministeri, massimi esperti per ogni settore
Così non è: mi hanno sempre detto, che non può nemmeno essere. Perché i dicasteri devono essere occupati dai politici. Perché hanno bisogni di un indirizzo politico. Che cos'è questo indirizzo politico, magari ve lo starete chiedendo. Teoricamente, sarebbe il bene della gente. Roba che potrebbe essere seguita come stella polare, anche da un tecnico, in fondo. Ammessa e premessa, la buona fede. Sia dei tecnici, come, e ancor più, dei politici.
Premessa tutta 'sta roba, vorrei fare una semplice constatazione. Senza polemica.
Questo fatto da Monti, non lo puoi chiamare Governo: questo è un commissariamento.
Detto ciò, probabilmente è la migliore delle soluzioni possibili. E teniamocela stretta. Speriamo in tempi migliori: dopo le lacrime e il sangue, che ancora cacceremo.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta quel che vuoi o come vuoi. Ma cerca di mantenere quella che i più fighi chiamano "netiquette" e che qui chiamiamo "buon senso". Se poi riesci a dire anche qualcosa di intelligente, meglio.
Grazie