Nuova policy

Policy del blog, da qui a un tempo x

venerdì 2 settembre 2011

Notizie scadute: perché Fukushima è peggio di Chernobyl

Ammissione iniziale: la notizia, in queste ultime ore, non è proprio così "scaduta". Se n'è parlato in giro, qua e là. Sì, dandogli poca attenzione è vero, ma comunque se n'è parlato. In questa ammissione di colpa iniziale, per aver usato un titolo non troppo adeguato, c'è anche da dire, che questo post è stato scritto la scorsa settimana, ed è pronto per essere pubblicato da qualche giorno...colpa nostra e della nostra pigrizia che non lo abbiamo fatto, ma vi assicuriamo che nel momento in cui lo scrivevamo, veramente la "notizia era scaduta"...(gli articoli linkati sono stati aggiunti dopo)


C'è qualcuno che dice addirittura che tra poco ci sarà un nuovo terremoto che colpirà l'area di Tokyo, ma sono le solite previsioni che funzionano più o meno a culo -oops! pardon, ma era per essere chiari.
Magari però, la notizia di una nuova scossetta, potrebbe riportare in auge la questione che ha incipriato le pagine e le voci di tutti i nostri media: il disastro atomico di Fukushima
Certo, non c'è più il motivo succoso per parlarne: il referendum è stato votato. Argomento finito, o quasi. Sì, perché ci sarebbe - per essere up to date - una cosa su cui anche noi abbiamo scritto: l'Agenzia. Allora, un nuovo sisma, rinvigorirebbe tutti - si fa per scherzare, éh! - introducendo un dibattito generale sul nucleare, sui danni evitati e scongiurati con il voto, e soprattutto sull'inutilità di quella struttura gestita da Veronesi - di cui chissà come mai nessuno vuol parlare, forse perché il Presidente è illustre e funziona davanti a lui, quella solita ipocrisia che si ha con i morti?! - condendo poi il tutto, con un po' di Casta qua e là e con una salsa di tagli a servizi necessari, per preservare superflue macchine mangiasoldi/sistema-posti...chissà.

Intanto dall'Inghilterra, sull'Indipendent sollevano la tesi secondo cui Fukushima potrebbe essere peggiore del disastro di Chernobyl.



- l'articolo di Wired.it




(permalink)

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta quel che vuoi o come vuoi. Ma cerca di mantenere quella che i più fighi chiamano "netiquette" e che qui chiamiamo "buon senso". Se poi riesci a dire anche qualcosa di intelligente, meglio.
Grazie