Nuova policy

Policy del blog, da qui a un tempo x

venerdì 19 agosto 2011

Questi sono fuori di Casta...

C'è un servizio giornalistico, ad opera di Emiliano Fittipaldi, pubblicato su L'Espresso, che riporta un po' di spese. Di quelle spese che in questi giorni fanno chiacchierare e di cui sono piene le pagine di internet e dei giornali. Le spese della politica. In questo reportage, si spulcia quanto ci costano i nostri deputati annualmente. (Prima di cominciare il rosario di numeri roboanti, vorrei far notare, che nel sito della rassegna stampa della Camera, da cui è tratto l'articolo, si parla di una data futuristica...ndEm)
Tanto per iniziare bene,  ecco il dato complessivo

Spesa complessiva Camera+Senato Italia
Bene o male, questo si sapeva: sono 2.4miliardi di euro...non pochi. Ma è più interessante scendere nel dettaglio.  (immagini da nonleggerlo.blogspot.com)

Spesa della Camera dei Deputati 2011

400mila euro sono stati spesi per i corsi di lingua dei Deputati, circa 500mila sono costati i vestiti, il costo di lavanderia e guardaroba è di 100mila, e per essere così influenti sul piano internazionale, si sono spesi circa 579mila euro in "studi di politica estera". Quasi due milioni, è costata la manutenzione degli ascensori e del mobilio, e le fotocopie, sono costate - al pari delle pulizie - circa 7milioni di euro. E' ovvio che stampando tutta quella carta, poi i cestini degli uffici strabordino e rendano necessarie delle pulizie profonde. Ah, dimenticavamo, che in Italia, anche gli ex-deputati concorrono alle spese vive annuali: per loro si garantiscono ancora dei rimborsi viaggio da 800mila euro l'anno.
Sebbene il discorso che riguarda la riduzione dei cosiddetti costi della politica, sia acceso da diverso tempo e non semplicemente materia dell'estate 2011, secondo i dati, si sarebbero anche registrati sostanziali incrementi di spesa. Eccoli.
Aumenti spesa della Camera dei Deputati dal 2007 al 2011
Le retribuzioni del personale, e le conseguenti pensioni, sono aumentate nell'arco di 4 anni, di circa 54milioni di euro. Alla faccia del risparmio energetico, poi, i nostri Deputati e i lavoratori indefessi della Camera - quelli dei 54milioni di poche righe sopra - avrebbero consumato 135mila euro in più di utenze. Le spese di trasporto sono aumentate di 890mila più 1.8milioni di biglietti aerei: forse perché in questo periodo ci sono state le votazioni e quindi sono aumentati gli ex-deputati da scarrozzare? Interessanti, ma aspettabili, anche i dati sui traslochi ed il facchinaggio: con dei mobili così costosi (vedi tabella precedente) che cosa vuoi pretendere: +280mila euro.

A questi dati, non vorrei aggiungere commenti...parlano già chiaro!


Nessun commento:

Posta un commento

Commenta quel che vuoi o come vuoi. Ma cerca di mantenere quella che i più fighi chiamano "netiquette" e che qui chiamiamo "buon senso". Se poi riesci a dire anche qualcosa di intelligente, meglio.
Grazie