Nuova policy

Policy del blog, da qui a un tempo x

mercoledì 3 agosto 2011

Missile libico contro nave italiana

quando erano più che amici...
...non ha provato ad uccidere il Premier in persona, però ha dato ordine di lanciare un missile contro una nostra nave!
Per fortuna senza colpirla. Il missile sarebbe ricaduto in mare...gli amici se ne vanno...
Alla faccia del trattato italo-libico; alla faccia di quelle chiacchiere con cui ci vantavamo di essere l'unico paese ex-invasore, che aveva fatto pace con gli invasi; alla faccia dei rapporti preferenziali del nostro Presidente del Consiglio e soprattutto alla faccia del fornire soltanto basi di supporto logistico richieste dalla Nato e del non essere in guerra!
Questi ci tirano i missili contro!
E secondo il nostro Ministro della Difesa, Ignazio - "diciamolo!!" - La Russa, quello era un missile antiaereo caduto in mare: la Libia non ci spara addosso. Ammesso che sia vera l'ipotesi suggestiva del "baffone" siculo - ops!, potrebbe offendersi l'ex-camerata - vorremmo ricordare, al capo dell'esercito italiano, che quegli aerei che erano il bersaglio di quel missile (ottuso, nel senso che non era intelligente), sempre i nostri sono! O almeno potrebbero esserlo stato! Visto che...

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta quel che vuoi o come vuoi. Ma cerca di mantenere quella che i più fighi chiamano "netiquette" e che qui chiamiamo "buon senso". Se poi riesci a dire anche qualcosa di intelligente, meglio.
Grazie