Nuova policy

Policy del blog, da qui a un tempo x

lunedì 18 luglio 2011

Scenari Strategici Mondiali

Riprendendo un corollario, diciamo così, all'intervista di Fareed Zakaria, che avevamo letto qualche giorno fa, vogliamo postare la sua visione - che è abbastanza influente e quindi interessante - su tre scenari strategici, su cui si gioca l'equilibrio politico e sociale, del nostro pianeta.
Ecco come il giornalista indiano, la pensa su :

La Terra
ISRAELE E PALESTINA - "Sono pessimista. Sarebbe un buon momento. Ma una nuova iniziativa americana potrebbe aver successo solo se gli israeliani si assumessero il rischio di fare la pace. Lo stato non è mai stato così forte e sicuro: ha la terra e la forza militare. Ma se non vuole fare la pace, se non cambia il quadro politico, allora niente progressi."

EUROPA - "L'Unione non ha voce comune su alcun tema rilevante. La Primavera Araba era un'occasione formidabile per la sua politica estera. Il punto non è avere un ministro degli esteri, un presidente o il famoso numero di telefono che cercava Henry Kissinger. Il problema è che i governi nazionali, delegano nessun potere."

MONDO POST AMERICANO - "Un vuoto si sta sviluppando nel quadro globale: gli USA devono ridimensionare il loro impegno, ma non c'è nessuno che possa o voglia affiancarli. A Cina e India fa comodo continuare a crescere lasciando all'america le responsabilità: pensano ancora in termini nazionalisti. Questo è un reale pericolo, per la stabilità futura del mondo."


Nessun commento:

Posta un commento

Commenta quel che vuoi o come vuoi. Ma cerca di mantenere quella che i più fighi chiamano "netiquette" e che qui chiamiamo "buon senso". Se poi riesci a dire anche qualcosa di intelligente, meglio.
Grazie