Nuova policy

Policy del blog, da qui a un tempo x

martedì 26 luglio 2011

La Carlucci scapoccia su Amy Winehouse

Gabriella Carlucci
Ecco le sue parole:
"Noi ci siamo sempre battuti, anche quando eravamo in minoranza, contro la legalizzazione delle droghe, contro le stanze del buco che voleva, nel 2006-2008, l'allora ministro delle politiche sociali Ferrero del centrosinistra. Si tratta delle stanze messe a disposizione dello stato sul modello di quelle di qualche cantone svizzero. Con la stanza del buco lo stato ti dice ti puoi drogare, implicitamente ammette che tu ti possa drogare. Lo stato invece deve dirti di non drogarti perché rischi la morte. Con la legalizzazione ci sarebbero migliaia di casi come quello della Winehouse
Cantanti come la Winehouse, Kurt Cobain e Jim Morrison sapevano bene che continuando a fare uso di quelle droghe avrebbero corso il rischio di morire. Il risultato è che di fronte agli occhi di tutti danno un messaggio devastante" 
Quel moralismo che aspettavo da un paio di giorni!!

Em

14 commenti:

  1. Io penso che se le liberalizzassero, il primo anno ci sarebbe davvero una moria di persone.
    Gente che ne abuserebbe e gente che solo per provarla ne farebbe abuso.
    Ma dopo il primo anno.........
    Tutto si tranquillizzerebbe e non da ultimo si darebbe unobel scosssone alla criminalità, organizzata o meno che sia !

    RispondiElimina
  2. patetica... una poveretta, come sempre

    RispondiElimina
  3. Un'altra furbona comincia tu cosi' ti levi dagli zebedei.
    La deputata con il maggior numero di emendamenti presentati e il minor numero di emendamenti approvati.
    EVIDENTEMENTE ERANO STRONZATE

    RispondiElimina
  4. secondo me se ti dai all'ippica è meglio demente

    RispondiElimina
  5. la carlucci è sempre piu imbecille.povera e sensa cervelllloooo

    RispondiElimina
  6. Ma possibile che questa insufficiente mentale dobbiamo tenercela fra le palle?
    Vai a nasconderti, dementeeeeee!

    RispondiElimina
  7. Tutto questo detto da una che è in un partito dove il capo, quando era vivo l'amico Craxi, nel lontano '83, era indagato e doveva essere processato come narcotrafficante. Si sa che certe amicizie politiche possono ritornare comode. Il processo non si è fatto perchè chi poteva lo ha fatto archiviare. Ora che non c'è più il politico giusto, EGLI si è messo candidato al suo posto. Ma una che fa parte del suo partito ora fa la morale sulla droga ed i drogati? quando il suo capo su quei guadagni molto probabilmente assieme al suo amico Mangano ci si è arricchito mentre molti giovani infelici hanno trovato la morte come Amy Wuinehouse? Ma in questo paese sono tanti i politici di m...a che parlano, mentre, se capissero cosa significa il ternmine italiano VERGOGNA, si infilerebbero la lingua nel deretano, perché quello sarebbe il posto giusto.

    RispondiElimina
  8. carlucci!!!!!!ma va a quel paese.....

    RispondiElimina
  9. Ma questa gente sa di cosa parla quando apre bocca?

    RispondiElimina
  10. Gabriela Carlucci, vai a fanbicchiere,tutto pur di parlar male della sinistra e dicono che c'è antiberlusconismo. Prima di parlare guardati allo specchio, sembri una prugna rinseccolita

    RispondiElimina
  11. L'intilità e lo squallore di questa donna non si ferma neppure davanti alla morte di una giovane ragazza. Dar lei dell'idiota è riduttivo.

    RispondiElimina
  12. questa donna non vale un fico secco, e allora per riemergere dice delle belle panzanate,,,,io le direi solo ,,va' a laura' la terra caprrona,,,che non puoi piu' far altro,,sei vecia' hai capi' ?

    RispondiElimina
  13. Anzi ch'è dire cretinate, la carlucci dovrebbe usare la bocca per fare altro....

    RispondiElimina
  14. Carlucci pensa a tutti i tuoi colleghi del pdl che pippano coca dalla mattina alla sera: quello ti va bene vero? Sei proprio una inutile poveretta.

    RispondiElimina

Commenta quel che vuoi o come vuoi. Ma cerca di mantenere quella che i più fighi chiamano "netiquette" e che qui chiamiamo "buon senso". Se poi riesci a dire anche qualcosa di intelligente, meglio.
Grazie