Nuova policy

Policy del blog, da qui a un tempo x

martedì 7 giugno 2011

Riecco la Statua dell'Arcuri

Dopo quella del Papa Giovanni Paolo II alla stazione Termini, e dopo quella di Padre Pio alla Rotonda dei Pentri, ecco un'altra statua che (di nuovo) fa discutere l'Italia. 
La prima cosa che c'è da dire, è che noi italiani, siamo bravissimi ad occuparci di fesserie assolutamente irrilevanti, quando ci sono momenti con in ballo cose molto più importanti (vedi referendum di Domenica e Lunedì, vedi la tragicomica condizione politico-governativa in cui versiamo, e ce ne sarebbero altre, ma soprassediamo..). In secondo, il dibattito sulla Statua di Porto Cesare (distanziato soltanto pochi giorni, da quello sulla statua di Giovanni Paolo) ci fa tornare in mente questo passaggio di Bocca di Rosa di De Andrè: 

la statua e la mobilitazione di Ippoliti
"E con la Vergine in prima fila
e Bocca di Rosa poco lontano
si porta a spasso per il paese
l'amore sacro e l'amor profano." 
La statua, inaugurata nel  2002 e rimossa tra le proteste delle femministe locali nel 2010, è al centro di nuove vicissitudini. 
Sembra, infatti, che potrebbe tornare al suo posto, lì a salutare i pescatori dalla banchina del porto. C'è già la data fissata: l'8 luglio. Da quel giorno in poi, i marinai potranno tornare a toccare il sedere monumentalizzato della Manuelona Nazionale, come segno scaramantico prima di andare in mare...proteste e burocrazie varie permettendo (siamo pur sempre in Italia, non dimentichiamocelo!?). 

1 commento:

  1. Madonna! lArcuri!
    ce vole tanto poco signorí!
    basta avecce un culo de marmo da toccà tutte le mattine...e noialtri òmini semo apposto!

    RispondiElimina

Commenta quel che vuoi o come vuoi. Ma cerca di mantenere quella che i più fighi chiamano "netiquette" e che qui chiamiamo "buon senso". Se poi riesci a dire anche qualcosa di intelligente, meglio.
Grazie