Nuova policy

Policy del blog, da qui a un tempo x

domenica 5 giugno 2011

Le Primarie online del PdL

Il sito di Libero, il quotidiano diretto da Belpietro, non si dà pace. Sembra che abbiano scoperto chissà, quale astruso processo democratico, e sembra che qui in Italia lo abbiano inventato loro. 
Il grosso entusiasmo, suscitato dall'originalissima iniziativa, per la quale non avevano tardato a sfottere il PD, ai tempi, è però macchiato da un caso. Sembra che dei "furbetti", di dubbia provenienza si siano impossessati della macchina democratica delle primarie. Questo è quanto scrivono:
La prima pagina di Libero oggi
" [...] La 'manna democratica' ha però, a volte, una controindicazione. Attira i furbetti. E la democrazia unita ad uno strumento filosoficamente open come Internet raddoppia il rischio. Ce ne stiamo accorgendo in queste ore, visto che di voti sospetti (per numero e frequenza) ne abbiamo registrati. Un po' come per le scommesse calcistiche tristemente sotto i riflettori, anche le Primarie di Libero sono a rischio-tarocco. E così, in una notte, Ignazio La Russa è balzato dall'ultimo al terzo posto guadagnando almeno 5.000 voti. Un sostegno popolare invidiabile, non c'è che dire.  Ultimo e più clamoroso caso: Scopelliti. Il governatore della Calabria è il protagonista assoluto della terza giornata di campagna e nel giro di 8 ore ha conquistato 11mila voti, procedendo in certi momenti a 'pacchetti' di 10 voti al secondo. C'è qualcosa che non va, evidentemente, e l'ex sindaco di Reggio non c'entra." 
E continuano:
"I casi sono due: o qualcuno, evidentemente alieno all'area di centrodestra, cerca di alterare gli equilibri per conferire meno credibilità alla nostra campagna. Oppure, seconda ipotesi, qualche aficionado di questo o quest'altro candidato, un po' più smaliziato, ha pensato bene di 'gonfiare' le votazioni attraverso semplici programmi di mini-hackeraggio. Niente di clamoroso, lo avevamo messo in previsto e la guardia è alta. Possono cambiare i voti, gli equilibri, i vincitori: non cambia invece il senso della nostra iniziativa e nemmeno della vostra risposta. Nel centrodestra c'è voglia di primarie, autentiche e trasparenti. E non c'è furbetto che tenga. "
Per la cronaca, momentaneamente è in testa il Ministro Alfano (23%), seguito da La Russa (14%), e poi Alemanno (11%). Nel PdL, comunque tutto può succedere, quando si tratta di sondaggi online.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta quel che vuoi o come vuoi. Ma cerca di mantenere quella che i più fighi chiamano "netiquette" e che qui chiamiamo "buon senso". Se poi riesci a dire anche qualcosa di intelligente, meglio.
Grazie