Nuova policy

Policy del blog, da qui a un tempo x

venerdì 3 giugno 2011

Il giorno dopo la Festa

Abbiamo pensato, ieri, di scrivere un post, sul 2 giugno e sulla Festa della (nostra) Repubblica. 
Mentre pensavamo, ai nostri primi 150 anni, al valore e alle lotte dei valorosi che ci hanno permesso di vivere in una repubblica. Alla Costituzione, ai partiti e ai politici, che ci hanno permesso di viverla questa repubblica. A tutti quei momenti, spesso sportivi, che ci hanno permesso di esternare la nostra emotività (genuina) come un solo Popolo.
Poi lo sguardo c'è caduto fuori della finestra, e abbiamo visto che questi 150 anni, la nostra Repubblica, non li sta portando molto bene. E allora, con l'augurio di altri 100 mila di questi giorni, abbiamo deciso di pubblicare oggi, per non essere i soliti guastafeste, il link sotto, dove troverete scritto, quello che tutti pensiamo, ma che in un giorno come quello di ieri (chiamatela correttezza politica) non poteva essere poco elegante da dire. Ed è scritto anche molto bene: e messa da parte l'eleganza dei rituali, è ora di pensare alle cose vere e serie!

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta quel che vuoi o come vuoi. Ma cerca di mantenere quella che i più fighi chiamano "netiquette" e che qui chiamiamo "buon senso". Se poi riesci a dire anche qualcosa di intelligente, meglio.
Grazie