Nuova policy

Policy del blog, da qui a un tempo x

mercoledì 22 giugno 2011

How successfull people become even more successfull?

Questo è il titolo del nuovo post di Franca Sozzani, nel suo blog personale.

Noi leggiamo e postiamo spesso dei nostri commenti, in questo blog, perché gli articoli scritti dalla Direttore di Vogue Italy, secondo il nostro parere, sono piuttosto interessanti. 
Goldsmith: il guru degli executives
di tutto il mondo
I motivi: a) sono scritti da Franca Sozzani; b) Franca Sozzani è la direttrice di Vogue; c) parlano spesso di difetti o vizi comuni, riferiti a persone non-comuni: tradotto, hanno qualcosa di epico dentro, o se preferite qualcosa di Pollon (nel senso di accomunare lacune di "comuni mortali", con quelli degli Dei dell'Olimpo Mediatico).

Prendete il caso del pezzo di oggi: si parte dai consigli dell'executive coach Marshall Goldsmith - tra i 15 più influenti business thinker del mondo, con 31 libri all'attivo - per poi arrivare a dare suggerimenti a tutti quanti.

Argomento centrale è "Il Successo" - preso così, senza ulteriori pensieri sul se e quanto serve averne.

Su questo tema s'era detto, tempo addietro; e questo blog ha ospitato un racconto di Daniele Ridolfi (che di successo adesso ne sta avendo, e parecchio ndDanEm), scritto ormai qualche anno fa, che si intitolava proprio "Il Successo".

Beh, insomma, la Sozzani, filtra la sua esperienza con il coach più famoso del mondo, per dare delle dritte a tutti coloro, che hanno, vorrebbero avere, forse avranno, o anche non avranno, successo.

Tra i precetti: 
Imparare continuamente senza sosta [...] non dimenticare mai di ringraziare, ascoltare tutti, coinvolgere gli altri, essere pronti a cambiare e avere l'umiltà di domandare[...] il vostro comportamento quotidiano sia allineato alle vostre convinzioni [....] tutti pensiamo sempre di sapere già tutto, ma non è poi così vero e non sopravvalutarsi è già un grande passo verso il successo [....] dire "grazie" anche a chi ci vuole smontare nei nostri progetti [...] 
Servirà? Perché, salvo ipocrisie, essere un po' più piace a tutti!

2 commenti:

Commenta quel che vuoi o come vuoi. Ma cerca di mantenere quella che i più fighi chiamano "netiquette" e che qui chiamiamo "buon senso". Se poi riesci a dire anche qualcosa di intelligente, meglio.
Grazie