Nuova policy

Policy del blog, da qui a un tempo x

sabato 21 maggio 2011

La vecchiaia ci segna più rughe nello spirito che sulla faccia

Così diceva Michel de Montaigne, nei  "Saggi" (1580-95). 
Adesso, comunque, potremo controllare l'imperscrutabile cambiamento del nostro volto, senza lasciare scampo a mezza zampa di gallina. Come? Ma con l'iPhone, of course! E' in vendita, infatti, su AppStore (a dire il vero da marzo), un'applicazione che si chiama "Everyday", che permette di scattare una foto al giorno (o in momenti prefissati, grazie a promemoria automatico) del proprio volto. L'idea è dello sviluppatore app William Wilkinson, che ha sfruttato un'altra idea, quella del fotografo Noah Kalina (già sperimentato l'effetto, ma diciamo in modo più casareccio, fotografandosi per 6 anni). 
L'applicazione, in più, crea un automatico un griglia per l'allineamento del naso, della bocca e degli zigomi, per controllare il procedere degli eventuali scivolamenti gravitativi. Inesorabile, il sistema, con un po' di pazienza e dedizione, permette di creare un film della propria evoluzione/involuzione, dopo un tempo sufficientemente apprezzabile (sic! o non sic?). Il prezzo è abbordabilissimo, €1,59.
Forse noi non la scaricheremo mai..nemmeno a gratis!
Per le rughe dello spirito invece c'è  ancora da aspettare, ma in fondo quelle nessuno se le vuole rivedere.



Nessun commento:

Posta un commento

Commenta quel che vuoi o come vuoi. Ma cerca di mantenere quella che i più fighi chiamano "netiquette" e che qui chiamiamo "buon senso". Se poi riesci a dire anche qualcosa di intelligente, meglio.
Grazie