Nuova policy

Policy del blog, da qui a un tempo x

martedì 24 maggio 2011

Altruismo 2.0

"Siamo imbattibili solo quando siamo insieme"..diceva Daisuke (Duke Fleed) a Maria, ma chi ci credeva?! Dai Goldrake, non fare l'altruista! Lo sappiamo benissimo che senza di te, Re Vega avrebbe conquistato il mondo a mani basse!!
Eppure lui era così, come tutti i grandi eroi/campioni, voleva condividere il successo con il gruppo: in linea con Mourinho prima della cura Real, quando dichiarava di essere soltanto il direttore d'orchestra. Anche se pensandoci bene, lui bleffava, perché sapeva benissimo che invece era anche gli archi, gli ottoni, i fiati, i legni (vedere per credere i risultati di quelli là , senza di lui) di quella banda. Faceva come gli scoiattoli, che travestono l'opportunismo, da altruismo
E allora chi è veramente altruista? Secondo questo articolo (a dire il vero suggeritoci. ndEm) sembrerebbe che esista un metodo perfetto per capirlo: addirittura matematico, e si chiamerebbe regola di Hamilton , principio su cui ruota la teoria della kin selection o selezione parentale. 
"Va bé!? e al popolo che je ne frega?!" penserete voi! Ma invece no! Dovete saperlo: e soprattutto dovete sapere che per dimostrare la formula gli scienziati Floreano, Waibel e Keller , non si sono avvalsi degli esseri umani o di qualche simpatico animaletto, non hanno nemmeno utilizzato un qualche link-botanico tra piante dello stesso habitat! No! Hanno preso a campione una generazione di 500 robottini, chiamati Alice!
Per certi versi, non siamo troppo stupiti, avevamo notato una certa complicità tra i nostri iPhone e il laptop, quando si trattava di scaricare mail troppo pesanti; anche il nostro forno ci era sembrato strano, nell'esprimere complimenti al freezer, per aver conservato bene le lasagne surgelate! Per non parlare dello scaldasonno, che dava il merito del nostro "buon riposo" all'ottimo bucato fatto dalla lavatrice! Per certi versi, un concreto sospetto ci era già balenato, anche se nel caso l'altruismo si era trasformato in solidarietà, in comunione d'intenti!
Cara direttrice, c'è poco da essere positivi e ottimisti, qui!...almeno, a noi umili essere umani, lasciateci i sentimenti! Almeno qualcuno!




A dire il vero, secondo l'esperimento degli scienziati svizzeri, lo studio non era mirato a definire una qualche capacità sentimentale nei robot, ma a dimostrare l'evoluzione degli aspetti genetici legati all'altruismo. Ma ci piaceva di più l'idea, di far prendere al post, una deriva allarmista! Tanto le cose tecniche sugli studi, le avreste lette nei link!? Ah!Ah!

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta quel che vuoi o come vuoi. Ma cerca di mantenere quella che i più fighi chiamano "netiquette" e che qui chiamiamo "buon senso". Se poi riesci a dire anche qualcosa di intelligente, meglio.
Grazie